This site uses cookies to provide a better experience. Continuing navigation accept the use of cookies by us OK

USA: CAMERA DI COMMERCIO ITALO-AMERICANA APRE FILIALE AD AUSTIN E NELLA 'SILICON HILLS' TEXANA. VENDITE RECORD PER LA 500 FIAT

Date:

09/19/2012


USA: CAMERA DI COMMERCIO ITALO-AMERICANA APRE FILIALE AD AUSTIN E NELLA 'SILICON HILLS' TEXANA. VENDITE RECORD PER LA 500 FIAT

Houston, 19 set - (Adnkronos) - E' uno dei centri mondiali dell'Information Technology ma anche un polo di riferimento per il settore delle energie pulite e della ricerca di fonti energetiche alternative.

Ad Austin, Capitale del Texas, aprira' i battenti domani una nuova filiale della Camera di Commercio italo americana del ''Lone Star State'' che si affianchera' alla sede principale di Houston e alla filiale di Dallas. Non a caso la cerimonia di inaugurazione, alla presenza del Console d'Italia in Texas Fabrizio Nava, si terra' presso la locale concessionaria Fiat. E' qui infatti che e' stato registrato il primato delle vendite della nuova 500 negli Usa. Con circa 1,8 milioni di abitanti, Austin e' la quarta citta' del Texas ma e' soprattutto la terza citta' americana per ritmi di crescita demografica. Inoltre, si e' conquistata il soprannome di ''Silicon Hills'' vantando sul suo territorio un'altissima concentrazione di societa' high-tech quali Dell, Ibm, Intel, Apple, Hewlett-Packard, Google e Samsung. E' infine considerata l'hub emergente degli Usa per le societa' del comparto farmaceutico e biotecnologico ed e' conosciuta in tutti gli States come citta' madre della celebre catena di supermercati ''Whole Foods'' specializzata in prodotti freschi, organici e di alta qualita'.

L'apertura del nuovo ufficio camerale ad Austin ''marca un momento particolarmente felice nelle relazioni tra l'Italia e il Texas, come testimoniato dalla recente missione del Governatore Perry al Forum Ambrosetti di Cernobbio'', ha sottolineato il console Nava alla vigilia dell'inaugurazione. Con esportazioni italiane inTexas cresciute di oltre il 62% l'anno scorso ed un interscambio globale tra i due paesi di circa 5,5 miliardi di dollari (il terzo dopo quello con gli stati di New York e New Jersey) tutto fa pensare che anche la nuova filiale, dopo la visita di Perry in Italia, ''potra' fornire nuove occasioni di crescita per le nostre aziende in uno degli Stati economicamente piu' dinamici e promettenti degli Stati Uniti'', ha aggiunto Nava.

(Sub/Col/Adnkronos) 19-SET-12 18:43 NNNN  


282