Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

FAQ

 

FAQ

DOMANDE FREQUENTI

Cos'è l'AIRE?

L’AIRE, istituita nel 1988 con la Legge n. 470, è l’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero. E’ parte integrante dell’anagrafe italiana e contiene i dati di tutti i cittadini che risiedono all’estero per un periodo superiore ai dodici mesi.

E' importante iscriversi all'AIRE?

Oltre ad essere un preciso obbligo di legge, e’ molto importante. L’iscrizione all'AIRE consente di:

- garantire e facilitare l’esercizio dei diritti politici (in particolare il diritto di voto in occasione di consultazioni elettorali o referendarie);

- programmare in modo più razionale gli interventi della Pubblica Amministrazione a favore delle comunità degli italiani residenti all’estero;

- erogare i servizi amministrativi e gli interventi di assistenza previsti per i citadini italiani residenti all’estero.

Chi deve iscriversi all'AIRE?

Si devono iscrivere:

- i cittadini italiani che hanno trasferito la loro residenza all’estero;

- le persone nate all’estero che hanno acquistato la cittadinanza italiana per nascita;

- le persone che hanno acquisito la cittadinanza italiana all’estero.

Chi NON deve iscriversi all'AIRE?

Non si devono iscrivere i cittadini che si recano all’estero temporaneamente o stagionalmente per una durata non superiore ai dodici mesi.

Come iscriversi all'AIRE?

Iscriversi all’AIRE è semplicissimo. Basta seguire le istruzioni riportate alla pagina anagrafe. L'Ufficio consolare invierà quindi la vostra richiesta di iscrizione al Comune italiano competente (di ultima residenza o di riferimento).

Come si aggiorna l'AIRE?

L’aggiornamento dipende dal cittadino. Ogni cittadino italiano residente all’estero deve comunicare al competente ufficio consolare:

- il trasferimento della residenza o dell’abitazione;

- le modifiche dello stato civile e di famiglia (matrimoni, divorzi, nascite, decessi, ecc.);

- il cambiamento della qualifica professionale e del titolo di studio;

- ogni altra modifica anagrafica.

Inoltre i cittadini italiani sono tenuti ad avvertire il Consolato quando rientrano definitivamente in Italia, quando si verifica un decesso in famiglia, quando perdono la cittadinanza italiana.

E se mi trasferisco in un'altra circoscrizione consolare?

Sara' necessario ripetere l'iscrizione presso il nuovo Consolato competente territorialmente.

E se rientro rientro in Italia?

I cittadini italiani residenti all'estero che rimpatriano hanno l'obbligo di iscriversi presso il Comune di residenza prescelto entro 90 giorni dal rimpatrio.

Se cambio indirizzo all'interno della circoscrizione consolare, che cosa devo fare?

Per effettuare l’aggiornamento, e’ sufficiente inviare il formulario allegato (clicca qui) all’indirizzo e-mail anagrafe.houston@esteri.it

Se avete delle domande specifiche sul Vostro caso personale non chiarite dalle risposte sopra indicate, inviateci una mail all'indirizzo: anagrafe.houston@esteri.it

 


517