Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

PRESENTAZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI AUSTIN SULLE OPPORTUNITA' DI AFFARI IN ITALIA

Data:

14/05/2012


PRESENTAZIONE ALLA CAMERA DI COMMERCIO DI AUSTIN SULLE OPPORTUNITA' DI AFFARI IN ITALIA

Il Console Generale Nava ed il Direttore Esecutivo della Italy America Chamber of Commerce Alessia Paolicchi hanno presentato alla Camera di Commercio di Austin i recenti sviluppi economici in Italia e le opportunita' di affari offerte dal nostro Paese. La presentazione si e' svolta presso il prestigioso Headliners Club nella Capitale del Texas, ed ha visto la presenza di quaranta rappresentanti di banche, aziende ed amministrazioni locali. Essa si e' centrata sui recenti sviluppi economici in Italia, sulle misure adottate dal nostro Governo e dall'UE per fronteggiare la crisi, sulle opportunita' di affari offerte dal nostro Paese, ivi compreso Expo Milano 2015, nonche' sui rapporti economici tra Italia e Stati Uniti e tra l'Italia e lo Stato del Texas.

A quest'ultimo proposito e' importante sapere che il 2011 e' stato un anno particolarmente positivo per le nostre esportazioni verso il Texas, che sono cresciute del del 62,7% giungendo a 3,290,378.721 dollari. Le principali voci del nostro export sono olii minerali e sostituti del bitume, macchinari industriali e computer, prodotti in ferro e acciaio e bevande. Le esportazioni texane in direzione del nostro Paese, le cui voci principali sono petrolio e prodotti del carbone, macchinari non elettrici, prodotti chimici, computer e materiale elettronico, sono anche cresciute del 16,25%, piu' della media statunitense (WISERTrade: Port HS database). L'interscambio globale tra Italia e Texas e' ora pari a 5,582,522,452, terzo in assoluto dopo gli Stati di New York e New Jersey.

Altro dato meritevole di attenzione e' costituito dall'elevata percentuale di stabilimenti produttivi italiani in Texas, pari a circa il 31% delle aziende censite dalla Italy America Chamber of Commerce (tot. 79), a fronte di un 4% su scala nazionale. Queste aziende sono in buona parte concentrate nel settore meccanico/energetico, con eccezioni quali la Marazzi Tiles, il secondo produttore di mattonelle negli Stati Uniti, o l'Alenia.

 


272