Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

ITALIA-USA: SEGRETARIO DI STATO DEL TEXAS A MILANO PER INCONTRARE IMPRENDITORI IN MISSIONE DAL 22 AL 24 GIUGNO

Data:

01/06/2012


ITALIA-USA: SEGRETARIO DI STATO DEL TEXAS A MILANO PER INCONTRARE IMPRENDITORI IN MISSIONE DAL 22 AL 24 GIUGNO

Houston, 4 giu - (Adnkronos) - Attirare sempre piu' investimenti produttivi italiani in uno Stato americano particolarmente dinamico dal punto di vista economico. E' lo scopo della missione promozionale guidata dal Segretario di Stato del Texas, Hope Andrade, a Milano dal 20 al 22 giugno. Con lui, nel Capoluogo lombardo, arrivera' infatti una delegazione di imprenditori, funzionari ed esponenti della societa' civile per presentare i vantaggi offerti dal Texas, le modalita' per fare affari nonche' i programmi e gli incentivi disponibili per le aziende italiane interessate al mercato statunitense. Hope Andrade, che condivide l'impegno del Governatore Rick Perry nel sostenere l'espansione del ''Lone Star State'' sui mercati internazionali e promuoverlo come destinazione preferenziale per il business, ha gia' guidato delegazioni texane in Canada, Cile, Argentina e Brasile. La venuta a Milano, ''dimostra il crescente interesse per l'incremento delle relazioni commerciali con l'Italia da parte del Texas, uno stato che oggi registra la crescita piu' sostenuta degli Stati Uniti e che puo' offrire alle aziende italiane opportunita' ancora da esplorare'', ha osservato il Console italiano a Houston Fabrizio Nava. Nonostante la crisi, l'intercambio Italia-Texas nel 2011 e' stato pari a 5,5 miliardi di dollari. Nello stesso anno le esportazioni italiane - soprattutto nei settori trainanti dell'energia, dei beni di consumo e del tessile - sono cresciute del 62% facendo del Texas il terzo partner negli Usa del nostro Paese, dopo gli stati di New York e del New Jersey.
Negli ultimi anni, diverse aziende italiane tra cui Agusta Westland, Armani Exchange, Drillmec, ENI, ENEL North America, Marazzi, Oakley, Saipem, Valvitalia e Itex del Gruppo Farina, hanno deciso di esser presenti in questo Stato del west, un tempo conosciuto per il petrolio, i rodei e i cow-boy ed oggi sempre piu' tecnologico e competitivo tanto da spartire con la California il primato del maggior numero di imprese (57) elencate in Fortune 500, la lista annuale delle maggiori societa' Usa per fatturato. Dati recenti indicano poi che, in generale, le aziende italiane sono arrivate in Texas in una logica espansiva e non di ''outsourcing'' cioe' non per chiudere le produzioni italiane ma, al contrario, per sostenerle maggiormente proprio con le commesse vinte in quello Stato. Nel corso della visita a Milano il Segretario di Stato Andrade, affincato dal Direttore per le Relazioni Internazionali e Business Development, organizzeranno un "Doing Business with Texas Forum" e la presentazione, il 21 giugno, sara' ospitata da Assolombarda.
(Sub/Zn/Adnkronos) 04-GIU-12 18:50 NNNN  



276