Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

INDICAZIONI OPERATIVE PER RICHIESTE DI INCENTIVO ALLA TRADUZIONE DI LIBRI ITALIANI E PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE DEI PREMI E DEI CONTRIBUTI ASSEGNATI

Data:

17/02/2014




INDICAZIONI OPERATIVE PER RICHIESTE DI INCENTIVO ALLA TRADUZIONE DI LIBRI ITALIANI E PROCEDURA DI LIQUIDAZIONE DEI PREMI E DEI CONTRIBUTI ASSEGNATI

 

Le norme di riferimento sono contenute nel Regolamento (Decreto Interministeriale n. 593 del 07.10.95) e nel testo dei criteri generali per l’attribuzione dei premi e dei contributi (pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 27 ottobre 1999, n. 253):

1) Tipologia di incentivi.

Si precisa che esistono due tipi di incentivi:

a) Premio: incentivo ad un’opera italiana già tradotta, pubblicata ed immessa in un mercato estero, per la quale si chiede, appunto, un premio per un’operazione editoriale autonoma;

b) Contributo: incentivo alla futura traduzione pubblicata di un’opera italiana per la quale si chiede un sostegno economico.

Non saranno accolte richieste di contributi per opere già pubblicate o di cui è prevista la pubblicazione nel semestre di riferimento.

2) Presentazione della richiesta.

La domanda deve essere presentata al locale Istituto Italiano di Cultura o, in sua assenza, alla Rappresentanza Diplomatica entro il 31 marzo o il 30 settembre d’ogni anno.

La domanda deve contenere:

a. Breve descrizione e motivazione dell’opera da tradurre e/o dell’operazione editoriale.

b. Curriculum del traduttore e contratto della Casa Editrice straniera con lo stesso.

c. Sintetico piano finanziario dell’editore con costi totali dell’operazione editoriale, costi della traduzione ed entità del contributo richiesto, che non può quindi superare in ogni caso il costo di traduzione e deve essere coerente con la situazione del mercato locale.

d. Tempi previsti per la pubblicazione.

e. Per la richiesta di Contributo: allegare copia della prima e quarta pagina di copertina del libro in italiano.

f. Per la richiesta di Premio, inviare il testo tradotto e pubblicato in lingua straniera e allegare copia della prima e quarta pagina di copertina del libro in italiano.

g. Per la richiesta di Contributo: contratto per l’acquisizione dei diritti d’autore, firmato dalle case editrici italiane e straniere oppure lettera d’intenti, dell’editore straniero a quello italiano, per la futura acquisizione dei diritti d’autore. (Il contributo, se assegnato, verrà erogato solo dopo la presentazione dell’avvenuta acquisizione).

h. Per la richiesta di Premio: la casa editrice straniera presenterà copia dell’avvenuta acquisizione dei diritti.

i. Valutazione della Rappresentanza diplomatica e parere dell’Istituto Italiano di cultura, ove esistente, circa l’opportunità di assegnazione dell’incentivo in riferimento al valore dell’operazione editoriale ed all’impatto favorevole nella promozione della lingua e della cultura italiana.

m. Scheda informativa (allegata) debitamente compilata.

3) Modalità di invio della documentazione.

La suddetta documentazione dovrà essere inviata esclusivamente da parte dell’Ambasciata con messaggio o con telespresso , in tal caso inviato via PEC, indirizzato al Ministero Affari Esteri Ufficio III DGSP, rispettando  le date del 30 aprile o del 30 ottobre.

N.B. Le copie dei contratti, le lettere di richiesta da parte delle case editrici, gli articoli, la rassegna stampa e tutto il materiale inviato a sostegno della richiesta di incentivi dovrà essere tradotta in italiano o almeno in inglese.

Le domande di incentivi inviate NON complete, ossia con documenti mancanti e/o contratti non firmati, NON saranno prese in considerazione.

4) Procedura di liquidazione.

Si ritiene opportuno ricordare la procedura di liquidazione dei premi e dei contributi assegnati:

a - Il pagamento dei premi sarà predisposto entro trenta giorni dalla registrazione del decreto d’assegnazione di premi e contributi.

b - Il pagamento dei contributi sarà predisposto solo dopo che l’Ufficio III della D.G.S.P. abbia ricevuto via PEC, dall’Ambasciata d’Italia, copia della prima e quarta pagina di copertina del libro tradotto e pubblicato e della pagina in cui sia indicato  in lingua locale ed in italiano : “ questo libro è stato tradotto grazie ad un contributo alla traduzione  assegnato dal Ministerpo degli affari esteri italiano “ ovvero altre espressioni di riconoscimento equivalenti.
Il mandato di  pagamento verrà accreditato presso l’Istituto di Cultura o, in assenza, presso la Rappresentanza diplomatica o consolare (cfr.art.5 D.I. 593/95) per il successivo trasferimento all’editore.  

 


365