Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

L'Ambasciatore Armando Varricchio partecipa ad una conversazione sulla risposta internazionale al Covid-19 organizzata dal Meridian International Center di Washington (2 aprile 2020).

Data:

02/04/2020


L'Ambasciatore Armando Varricchio partecipa ad una conversazione sulla risposta internazionale al Covid-19 organizzata dal Meridian International Center di Washington (2 aprile 2020).

2 aprile 2020. L’Ambasciatore Armando Varricchio ha preso parte, insieme al collega spagnolo Santiago Cabanas, ad una conversazione moderata dall’Ambasciatore Stuart Holliday, Presidente e CEO del Meridian International Center di Washington. La conversazione ha fornito un’opportunità per illustrare la risposta dell’Italia, tra le prime democrazie ad essere colpite dalla diffusione del virus, alla pandemia. Varricchio ha ricordato come la sfida per le democrazie consista nel trovare il giusto equilibrio tra la necessita’ di garantire la sicurezza dei cittadini attraverso misure stringenti e dolorose e la tutela delle libertà individuali e dei nostri valori fondativi.

L’Ambasciatore nel suo intervento ha ricordato come la risposta italiana sia stata esemplare, menzionando i primi incoraggianti segnali di rallentamento del contagio ed il coraggio e la resilienza di tutti gli italiani che hanno risposto in maniera coesa ed unitaria alla crisi.

L’Ambasciatore ha poi ricordato l’assistenza fornita dagli americani all’Italia, a cominciare dai 100 milioni di dollari annunciati da Trump, e le numerose manifestazioni di solidarietà giunte da ogni angolo degli Stati Uniti. Ha anche ricordato l’importanza della solidarietà europea per gestire l’emergenza e creare da subito le condizioni per la ripresa economica.

L’Ambasciatore Varricchio ha infine sottolineato come questa crisi “rappresenti una sfida per la salute dei nostri concittadini e per le nostre democrazie”, una sfida che richiede “coesione e collaborazione tra i Paesi democratici ma anche collaborazione a livello internazionale, rafforzando gli strumenti multilaterali a disposizione, con una proiezione nel lungo termine”. “Questo - ha chiosato l’Ambasciatore - non e’ il momento per cercare di ottenere risultati nel breve termine, ma di guardare al futuro per costruire sulle lezioni tratte dall’emergenza Covid-19”.


601